neoneiga banner



Undo
locandina

Trama

Moemi sviluppa una apparentemente inspiegabile mania per i nodi, che la porta a legare con corde e spaghi tutto ciò che la circonda. Yukio, preoccupato per la sua compagna, non sa come aiutarla, finché non si rende conto del fatto che lei sta cercando di tenerlo legato a sé. Mentre Moemi scivola sempre di più verso la psicosi, Yukio ragiona sul loro rapporto. Ma non c'è soluzione, i nodi non tengono.

Credits

Regia e sceneggiatura: Iwai Shunji

Interpreti: Toyokawa Etsushi, Yamaguchi Tomoko

Durata: 47'

Drammatico

Anno: 1994

Commento

Piccolo, delizioso film dalle tinte cupe e marcescenti, Undo ritrae lo sfasciarsi di una coppia moderna, in cui c'è poco, pochissimo tempo per rendersi conto di ciò che succede. Girando quasi interamente nell'appartamento dei protagonisti, Iwai si concede poco spazio per la fuga, mentre a poco a poco le uscite vengono limitate alle visite all'ospedale. Lo spettatore viene chiuso nell'appartamento, come Moemi, tra mura dipinte di colori scuri, stanze quasi vuote ma incredibilmente claustrofobiche, e poi legato, in una spirale di follia insolubile e tristissima.
Iwai, lasciando da parte i colori vivaci e allegri, molto trendy, che predilige in altri lavori, sembra volerci dire che le persone sono destinate a rimanere sole, che questo destino è ineluttabile, né bello né brutto. E' semplicemente così. (alì)

Giudizio:3 occhi e 1/2

Top | Torna all'indice

mini logo | | Licenza Creative Commons


Sito ottimizzato per IE5.5+, Netscape 7+, Opera 7+, Mozilla 1.0+, Safari 1.1+ | risoluzione consigliata 1024x768