neoneiga banner



BLUE SUBMARINE N° 6

locandina

Trama

SINOSSI: Il mondo è stato sommerso dal mare a causa di un esperimento. Per la sopravvivenza del genere umano è necessario annientare la razza mutante in parte colpevole della situazione. La chiave per la vittoria risiede nel sottomarino Blue n° 6. Ma è proprio l’unica soluzione?

Credits

tratto dal fumetto di Satoru Ozawa

regia di Mahiro Maeda

sceneggiatura: Hiroshi Yamaguchi

Character design: Range Murata e Takuhito Kusanagi

Produzione : Bandai visual e Studio Gonzo

Commento

Da un’idea dello studio Gonzo (lo stesso di Last exile), girato da Mahiro Maeda, Blue submarine n°6 rappresenta uno strano ibrido, difficile da definire e collocare. L’ambientazione futuribile, con una Terra sommersa dalle acque marine e una guerra fra Umani e Mutanti, non stupisce più di tanto, soprattutto quando il richiamo ci porta ad altri esempi ben superiori. La qualità tecnica è ancora più discutibile, nel suo sterile tentativo di fluidificare animazione 3d e 2d. In effetti il risultato è una frattura fra le due troppo inconciliabile per essere perdonata. Eppure la storia funziona, fino all’ultimo c’è suspance, permane la curiosità di sapere, di conoscere; i personaggi sono realmente approfonditi, specialmente nel duo dicotomico rappresentato da Hayami e Kino, e dalla personalità fortemente carismatica del dottor Zorndyke. Il finale sembra la citazione artistica e romanzata di certi eventi chiave della guerra fredda, quale la crisi dei missili di Cuba nel ’62, con una deviazione implicita sui cicli perenni della Storia. Ed è impossibile negare la straziante poesia esplosa nella sequenza della morte della balena. In quest’epoca di guerra (ce n’è mai stata una di pace?) è bello poter visionare un’opera dal contenuto umanistico fortemente democratico, dove la tolleranza assume il ruolo di valore assoluto. Riuscendo soprattutto ad evitare la demagogia e la retorica. (Andrea Fontana)

Giudizio:3 occhi e 1/2

Top | Torna all'indice

mini logo | | Licenza Creative Commons


Sito ottimizzato per IE5.5+, Netscape 7+, Opera 7+, Mozilla 1.0+, Safari 1.1+ | risoluzione consigliata 1024x768