neoneiga banner



MY NEIGHBOR TOTORO

locandina

Trama

Giappone anni ’50. Le piccole Mei e Setsuki traslocano temporaneamente assieme al padre in una piccola casa di campagna, con lo scopo di potere assistere più da vicino la madre ricoverata in una clinica della zona. Nel corso di lunghi pomeriggi estivi le piccole si avventureranno per i boschi facendo amicizia con Totoro, a metà tra un orso e un gatto, lo spirito della natura che abita in un grande albero cavo.

Credits

Tit.or.: Tonari no Totoro (t.let.: Il mio vicino Totoro)

Regia e sceneggiatura: Miyazaki Hayao

Direzione dell’animazione: Sato Yoshiharu

Musiche: Hisaishi Jo

Durata: 80’

Anno: 1988

Commento

Distribuito nelle sale assieme a Una tomba per lucciole film, film dello stesso anno sempre targato Studio Ghibli, Totoro tradì l’iniziale scarsità di fiducia dei produttori per diventare in breve uno dei più grandi successi commerciali presso il pubblico dei giovanissimi giapponesi oltre che la mascotte della stessa casa di produzione di Miyazaki e Takahata. Favola delicata, genuina, buffa e – come da tradizione per i tipi del Ghibli – ecologista oltremodo, con un intreccio ridotto all’osso, presenta alcuni momenti di autentica poesia e immagini che marchiano la memoria dello spettatore adulto o bambino. Una su tutte: l’arrivo del neko-basu (l’autobus a forma di gatto) in una serata piovosa che le due bimbe trascorrono tra gli alberi aspettando il ritorno del padre. I temi musicali di apertura e chiusura restano tra i più orecchiabili del mondo degli anime. Il film è tuttora inedito in Italia. (Stefano Gariglio, 6/7/05)

Giudizio:3 occhi

Top | Torna all'indice

mini logo | | Licenza Creative Commons


Sito ottimizzato per IE5.5+, Netscape 7+, Opera 7+, Mozilla 1.0+, Safari 1.1+ | risoluzione consigliata 1024x768