neoneiga banner



Dezaki Osamu

Profilo

Nato nel 1943 a Tokyo e diplomatosi presso il liceo Kitazono, Dezaki Osamu è da molti considerato il più importante e prolifico regista di anime televisivi degli anni Settanta. Entrato giovanissimo nello studio Mushi di Tezuka Osamu (il primo "templio dell'animazione giapponese" come la conosciamo adesso) e formatosi velocemente come disegnatore e direttore dell'animazione, dopo aver diretto alcuni episodi dei tezukiani Astroboy e Kimba il leone bianco, passa alla regia di un intero seriale con Rocky Joe del 1970. Ed è subito cult. Nonostante il sucesso di pubblico la serie si interrompe prematuramente e da questo momento Dezaki passa da un progetto all'altro diventando la punta di diamante della Tokyo Movie Shinsha, diretta rivale, in questo campo, della Toei. Pur rifacendosi sempre a trame scritte da altri autori - Jenny la tennista, L'isola del tesoro, Remì, Lady Oscar e ancora Rocky Joe - Dezaki riesce ad imprimere un preciso taglio unificatore a tutta la sua opera, sia nello stile, privilgiando riprese "storte" e angolate dal basso, sia nel tipo di storie, solitamente impregnate di un nichilismo maschile (anche quando gli eroi sono donne come Oscar o Jenny) e da una durezza di fondo che, in animazione, non troverà più validi corrispettivi nemmeno negli anni a seguire. Gli anni Ottanta e Novanta lo hanno visto prima in trasferta all'estero, dove assieme al fidato Sugino Akio ha insegnato animazione in una major americana, poi nuovamente all'attivo, presso la Tezuka Production, anche nel campo degli OAV. Dezaki è rimasto sostanzialmente fedele all'animazione seriale e ha diretto solo due film di rilievo (tralasciando i vari special su Lupin III), Black Jack - La sindrome di Moria e Golgo 13, oltre alla riduzione per il grande schermo di Jenny e i film di montaggio delle sue serie più celebri.

Maggiori dettagli >

Top | Home Page

mini logo | | Licenza Creative Commons


Sito ottimizzato per IE5.5+, Netscape 7+, Opera 7+, Mozilla 1.0+, Safari 1.1+ | risoluzione consigliata 1024x768